Giovani affamati

È vero, Gigio Donnarumma è un marziano. E dall’Italia deve andar via…

L’Italia è il paese che ha più poveri in Europa. Emanuele Bonini, su La Stampa di ieri, ha riportato i dati dell’Eurostat: “nell’Ue ci sono ancora 78,5 milioni di persone che vivono stentatamente, e più di dieci milioni di loro sono italiani”.

Il rapporto integrato sul mercato del lavoro nel 2017, presentato lunedì a Palazzo Chigi, offre un altro spunto: il prezzo della crisi lo stanno pagando soprattutto i giovani, i primi a essere penalizzati. L’andamento occupazionale, fra il 2008 e il 2016, ha fatto rilevare un -10,4%, dato peraltro attutito dallo slittamento dei percorsi formativi che ha assorbito una buona fetta degli under 24.

Nel 2016 poco più della metà dei 12,6 milioni di giovani fra i 15 e i 34 anni aveva all’attivo almeno un’esperienza lavorativa, in corso o alle spalle. E questo, per le istituzioni, sembra perfino un dato incoraggiante.

Poi c’è un giovane, uno solo, che a 18 anni sembra sia stato vittima di “violenza psicologica”, costretto a firmare un contratto quinquennale da sei milioni di euro netti all’anno. Ha ragione Donnarumma a volersene andare da un paese così. È marcio.

[Foto tratta dal profilo Facebook dell’Aic]

Rispondi